CENTRO NAZIONALE MILIZIA DELL’IMMACOLATA presso Collegio San Bonaventura - Seraphicum Via del Serafico, 1 - 00142 Roma - Tel. 06 51503273 redazionekolbe@gmail.com
HOME HOME LA STORIA LA STORIA DALLE SEDI DALLE SEDI PUBBLICAZIONI PUBBLICAZIONI
Con   il   desiderio   di   amare   secondo   lo   stile   di   Cristo   e   di   sperimentare   la   ricchezza   dell’affidamento   a   Maria, nel   1917   nasce   la   M.I.   Il   sorgere   di   questo   movimento   mariano   rappresenta   la   risposta   di   Kolbe   e   dei   suoi compagni   alla   delicata   situazione   sociale,   politica,   economica   e   religiosa   del   momento   in   cui   vivono. L’associazione   mariana   di   Kolbe   e   dei   suoi   sei   compagni   è   la   profezia   che   si   pone   come   elemento   risolutore e propulsore rispetto alla grande oscurità in cui vive l’umanità di quel periodo. Oggi   la   M.I.   è   chiamata   ad   imprese   importanti   nell’evangelizzazione   per   essere   fedele   alla   sua   storia,   al   suo cammino   e   soprattutto   alla   sua   vocazione   spiccatamente   missionaria.   Sto   accompagnando   con   molta   cura   e attenzione   il   cammino   dell’associazione   kolbiana   e   -   con   soddisfazione   -   segnalo   alcune   iniziative   che   si stanno   rivelando   particolarmente   innovative   e   fruttuose   dal   punto   di   vista   apostolico.   Si   tratta   delle   scuole di   evangelizzazione   sorte   in   Polonia   e   particolarmente   seguite   dai   giovani   i   quali,   mediante   un   percorso catechetico   progressivo,   hanno   l’opportunità   di   confrontarsi   con   il   carisma   kolbiano.   Inoltre,   va   ricordata   la sempre   più   coinvolgente   partecipazione   alla   Giornata   Mondiale   della   Gioventù   di   ragazzi   della   M.I.   È   una   novità alquanto   significativa:   in   molte   nazioni   l’associazione   kolbiana   si   riscopre   adatta   ai   giovani,   al   punto   che   questi   ultimi   hanno   chiesto una Giornata Mondiale dei ragazzi M.I. che si terrà nel 2018. L’amore   è   la   molla   che   muove   tutto   il   percorso   missionario   del   santo.   L’evangelizzazione,   la   missione,   il   martirio:   tutto   nasce   da   un cuore   che   ama   alla   luce   della   contemplazione   del   Signore   e   che   si   dona   generosamente,   senza   limiti,   senza   confini.   Kolbe   afferma: «La    tua    personale    santificazione    è    la    tua    prima    occupazione.    L'impegno    per    la    santificazione    degli    altri    deve    essere    la sovrabbondanza   del   tuo   amore   verso   Gesù»   (SK   987F).   Il   santo,   con   la   sua   esperienza   spirituale,   dimostra   che   si   può   arrivare   a grandi traguardi apostolici se nell’agire quotidiano si afferma una carità fatta di gesti concreti e tangibili. Il   messaggio   e   la   testimonianza   di   Kolbe   sono   ancora   molto   attuali   e   in   questo   “tempo   favorevole”   il   nostro   Ordine   e   la   M.I.   sono chiamati   a   scoprire   l’attualità   della   sua   profezia   nella   missione,   non   esente   da   persecuzioni   nella   sua   testimonianza   evangelica   in contesti   secolarizzati   e   ostili   alla   proposta   cristiana   e   al   suo   itinerario   apostolico.   Con   questo   spirito,   la   M.I.   ha   iniziato   la preparazione   al   centenario   della   sua   fondazione   con   un   congresso   mariologico,   svoltosi   a   Fatima   nei   giorni   28-30   ottobre   2016,   sul suggestivo   e   significativo   tema:   Con   Maria   dalla   missione   al   martirio:   il   segreto   di   S.   Massimiliano   Kolbe.   In   questo   tempo favorevole   cercheremo   di   comprendere   come   attualizzare   la   testimonianza   missionaria   e   martiriale   del   santo   nel   tempo   in   cui viviamo, certi che la sua profezia non è esaurita ed ha ancora molto da dire e da dare. Viviamo   questo   anno   giubilare   kolbiano   con   grande   letizia   interiore   e   con   la   massima   tensione   all’ascolto.   Abbiamo   un   meraviglioso patrimonio   spirituale,   che   può   essere   la   base   per   nuovi   itinerari   suggeriti   dallo   Spirito   a   favore   della   Chiesa   e   dell’umanità   e   che l’Ordine   e   la   M.I.,   in   profonda   comunione,   desiderano   valorizzare.   Come   Kolbe,   oltre   Kolbe,   con   la   creatività   suggerita   dallo   Spirito, siamo invitati a scoprire nuove vie di missione, che possano parlare al cuore degli uomini e delle donne del nostro tempo.
Continua la profezia di Kolbe