In pace con Dio” (Rm 5,1) L’Apostolo Paolo ci ricorda che il cristiano vive in una condizione nuova come “giustificato per la fede e in pace con Dio” (Rm 5,1) per mezzo del sacrificio di Gesù sulla croce. Questo è un atto di assoluta gratuità da parte di Dio verso il peccatore. In una società dove si parla di investimenti di alto e basso costo, l’amore di Dio che si rivela in Gesù come grazia, come dono, come regalo, è un invito alla riflessione e al cambiamento di comportamenti e attitudini. Anche la donazione di ciascuno di noi, militi, nella Milizia dell’Immacolata è opera della grazia di Dio. Paolo rivolge ai Romani gli auguri che potrebbero servire come un grande biglietto di auguri di anno nuovo per il mondo: “Il Dio della speranza vi riempia di ogni gioia e pace nella fede, perché abbondiate nella speranza per la virtù dello Spirito Santo” (Rm 15,13). In un mondo di muri, di porti e di cuori chiusi, di fake news e poche buone notizie, il Dio della speranza desidera divampare in noi perché possiamo essere, come Chiesa, sempre e ovunque portatori di pace e di speranza. San Massimiliano Kolbe ha svolto la sua missione con uno sguardo attento al momento presente, con le angustie e le speranze della prima metà del breve secolo XX, e con il cuore fisso nella certezza della presenza di Maria. Lui non si lasciava abbattere, la malattia e i contrattempi non erano un limite per la sua missione. Immagina se Padre Kolbe si fosse lasciato intimidire? Se avesse lasciato indebolire la speranza? La grazia di Dio nella vita di San Massimiliano non è stata vana perché era sostenuta da Maria. “Carissimi Figli, come desidererei dirvi, ripetervi quanto è buona l’Immacolata, per poter allontanare per sempre dai vostri piccoli cuori la tristezza, l’abbattimento interiore e lo scoraggiamento” (SK 509). Questa frase è di una lettera che Kolbe ha scritto ai suoi confratelli che erano a Nagasaki mentre lui era a Hong Kong, in un viaggio di ritorno in Polonia in occasione del Capitolo Provinciale. San Massimiliano è un uomo pieno di energia missionaria e anche provato dalle amarezze e precarietà all’inizio dell’ardua missione, però, nel suo cuore c’è un nome che gli porta pace, come lui stesso afferma nello stesso testo: “La sola invocazione ‘Maria’, magari con l’anima immersa nelle tenebre, nelle aridità e perfino nella disgrazia del peccato, quale eco produce nel Suo Cuore che tanto ci ama!”. Maria, più che un nome, è un rifugio per le persone e la società che tanto soffrono, secondo quanto ha scritto: “Quanto più l’anima è infelice, rovinata nelle colpe, tanto più questo rifugio per noi poveri peccatori la circonda di amorevole e sollecita protezione”. “Senza lotta sarebbe impossibile la vittoria e senza vittoria non possiamo avere la corona, non avremo la ricompensa. Per questo, d’ora in poi, siate preparati a tutto” (SK 101), ci insegna padre Kolbe. Che in questo nuovo anno, possiamo essere disposti a superare tutte le sfide con l’Immacolata, la quale ci dona la pace. Che possiamo divampare di speranza ed essere, come Chiesa, “portatori di buone notizie per l’umanità, non profeti di disavventure” (30), come indica il Documento di Aparecida.
CENTRO NAZIONALE MILIZIA DELL’IMMACOLATA presso Collegio San Bonaventura - Seraphicum Via del Serafico, 1 - 00142 Roma - Tel. 06 51503273 centronazionaleMI@ofmconv.org
Ascolta  Radio Kolbe NORD ITALIA EMILIA ROMAGNA TOSCANA MARCHE UMBRIA LAZIO ABRUZZO CAMPANIA PUGLIA
CALABRIA SICILIA SARDEGNA
SEDI DELLA MILIZIA DELL’IMMACOLATA IN ITALIA
Perché la Chiesa sia, ovunque e sempre, portatrice di pace e di speranza
IL NOSTRO SITO NEL MONDO
Carissimi Militi dell’Immacolata ecco il primo bilancio di visualizzazione nel mondo del nostro sito web. Siamo partiti un anno fa con questo progetto voluto in modo particolare dalla nostra Presidente Margherita Perchinelli e dall’Assistente Nazionale P. Mauro De Filippis nonchè dai tanti militi che ci seguono. In basso abbiamo la mappa geografica dove possiamo vedere attraverso i colori i contatti avuti nel 2018. I colori scuri hanno maggiore visualizzazioni, in bianco dove non siamo presenti. E’ un risultato straordinario verificare una presenza così massiccia di contatti e interessamento verso l’Immacolata e Kolbe in così tante nazioni. Subito notiamo che in alcune nazioni (Italia, Polonia, Brasile, Stati Uniti e Giappone) i contatti sono stati veramente tantissimi. Un’altra sorpresa è stata vedere la notevole presenza giovanile (grafico in basso). Noi continueremo sempre ad aggiornare e migliorare questo nostro spazio digitale in onore di San Massimiliano Kolbe. Grazie a tutti e se avete suggerimenti da darci basta scrivere alla seguente mail: redazionekolbe@gmail.com La Redazione
Brochure in PDF