SOLO L’AMORE CREA
CENTRO NAZIONALE MILIZIA DELL’IMMACOLATA presso Collegio San Bonaventura - Seraphicum Via del Serafico, 1 - 00142 Roma - Tel. 06 51503273 centroITALIAMI@GMAIL.COM
Perché sappiamo stare nell'atteggiamento del fiat di Maria, esercitando l'ideale del milite, per conquistare il maggior numero di anime al Sacro Cuore di Gesù attraverso l'Immacolata. Lc 1, 26-38 - Al sesto mese l'angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città di Galilea detta Nazaret ad una vergine fidanzata ad un uomo chiamato Giuseppe della casa di Davide; e il nome della vergine era Maria. E l'angelo, entrato da lei, disse: Ti saluto, o favorita dalla grazia; il Signore è teco. Ed ella fu turbata a questa parola, e si domandava che cosa volesse dire un tal saluto. E l'angelo le disse: Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco tu concepirai nel seno e partorirai un figliuolo e gli porrai nome Gesù. Questi sarà grande, e sarà chiamato Figliuol dell'Altissimo, e il Signore Iddio gli darà il trono di Davide suo padre, ed egli regnerà sulla casa di Giacobbe in eterno, e il suo regno non avrà mai fine. E Maria disse all'angelo: Come avverrà questo, poiché non conosco uomo? E l'angelo, rispondendo, le disse: Lo Spirito Santo verrà su di te e la potenza dell'Altissimo ti coprirà dell'ombra sua; perciò ancora il santo che nascerà sarà chiamato Figliuolo di Dio. Ed ecco, Elisabetta, tua parente, ha concepito anche lei un figliuolo nella sua vecchiaia; e questo è il sesto mese per lei, ch'era chiamata sterile; poiché nessuna parola di Dio rimarrà inefficace. E Maria disse: Ecco, io son l'ancella del Signore; sia fatto secondo la tua parola. E l'angelo si partì da lei. SK 654 Sulla devozione al Cuore Sacratissimo di Gesù si potrebbero dire molte cose stupende, ad esempio sull’aspirazione ad amare l’Immacolata con il Cuore di Gesù, e via dicendo. Voglio solo accennare al fatto che noi non possiamo per nulla accontentarci di un amore qualsiasi verso il Cuore di Gesù, ma in base a quanto è scritto sulla pagella d’iscrizione alla M.I. noi aspiriamo ad un amore perfettissimo, cioè fino ad amare con il Cuore dell’Immacolata, e solo ad un amore di questo genere. Lettera Enciclica Fratelli tutti del Santo Padre Francesco Fratelli tutti N.48 - Il mettersi seduti ad ascoltare l’altro, caratteristico di un incontro umano, è un paradigma di atteggiamento accogliente, di chi supera il narcisismo e accoglie l’altro, gli presta attenzione, gli fa spazio nella propria cerchia. Tuttavia, «il mondo di oggi è in maggioranza un mondo sordo. A volte la velocità del mondo moderno, la frenesia ci impedisce di ascoltare bene quello che dice l’altra persona. E quando è a metà del suo discorso, già la interrompiamo e vogliamo risponderle mentre ancora non ha finito di parlare. Non bisogna perdere la capacità di ascolto». Riflessione: Siamo chiamati a metterci nell’atteggiamento di Maria, docile alla volontà di Dio, aperti allo Spirito, guardando San Massimiliano che ha saputo essere profeta con la sua vita, nei tempi difficili che gli ha toccato vivere, anche noi siamo invitati a essere un segno profetico nei nostri giorni.